Articolo originale di Miqdaad Versi, 14 novembre. 

“Per via degli attacchi contro i musulmani britannici già partiti, sento che non possiamo che assicurarci che la nostra voce venga ascoltata”

La condanna e il senso di orrore sono state le universali reazioni umane agli eventi di Parigi. Anche se non siamo colpiti direttamente, avvertiamo almeno un po’ del dolore delle famiglie delle vittime e dei feriti.

Come musulmano, non sono solamente scioccato dalla male e dalla carneficina inflitti a persone innocenti, ma sono egualmente, se non di più, infuriato per il fatto che queste persone facciano tutto ciò attraverso un’interpretazione sbagliata e distorta della mia fede.

Ma c’è anche una preoccupazione reale per i giorni a venire, ci saranno quelli che cercheranno di utilizzare l’atrocità degli eventi di Parigi per dividere la società britannica e come scusa per lanciare attacchi contro i musulmani, come è accaduto dopo l’attacco a Charlie Hebdo all’inizio di quest’anno .

Visto il gran numero di tweets orribili che parlano di uccidere tutti i musulmani e viste persone come Richard Dawkins che equiparano l’Islam al nazismo, dobbiamo essere vigili. WikiLeaks ha suggerito che la strategia di Daesh (isis, ndr) in Francia sia stata proprio quella di provocare una repressione contro i musulmani.

Le aggressioni verbali contro i musulmani hanno già iniziato a prendersi posto. Oggi ad una fermata del bus negli UK, un uomo urlava, “Devon morire tutti, questi musulmani devono morire. Guardate cosa hanno fatto a Parigi,” ad una giovane musulmana. Ci sono anche notizie non confermate che parlano di una bottiglia di vetro lanciata addosso ad una ragazza musulmana a ovest di Londra questa mattina. Questo si aggiunge al clima di paura tra i musulmani, dopo una serie di recenti casi di islamofobia, tra cui quello di una donna che è stato spinta sotto un treno in corsa all’inizio di questa settimana.

Alcuni genitori, pertanto, hanno consigliato alle loro figlie di togliersi il velo per paura di un attacco, e molte donne, compresa mia moglie, lo hanno fatto sentendosi poco sicure ad uscire oggi, anche se gli attacchi sono avvenuti in Francia.

La settimana scorsa, i musulmani britannici sono stati scossi anche dagli attentati suicidi devastanti a Beirut, che hanno ucciso oltre 40 persone, e a Baghdad, che hanno mietuto più di 20 vite. Da-esh o il cosiddetto “ISIL” (tutt’altro islamico) ha rivendicato la responsabilità per ciascuno di questi attacchi. Questi episodi sono gli ennesimi dopo i migliaia di morti uccisi da Daesh in Iraq, Siria e Yemen.

Molti sono cauti a provare a ribadire il fatto che #MuslimsAreNotTerrorists (i musulmani non sono terroristi), tag che è attualmente trend su Twitter – dato che queste azioni sono tutt’altro che islamiche. Ancora una volta si apriranno dibattiti sul fatto che i musulmani dovrebbero essere obbligati a condannare quei terroristi che uccidono in nostro nome. Purtroppo, non abbiamo altra scelta che assicurarci che la nostra voce sia ascoltata.

I musulmani si uniscono per prendere le distanze da questo male. Molte organizzazioni musulmane come il Consiglio musulmano della Gran Bretagna (MCB) hanno condannato il massacro con i termini più forti possibili, descrivendo le azioni dei responsabili come ‘al di fuori dei confini della nostra fede’.

Vi è anche un desiderio di andare oltre le parole e mostrare solidarietà attraverso l’azione. Sono notevoli la scala e la velocità di reazione delle comunità musulmane di tutto il paese. Questa mattina – meno di un giorno dopo l’attacco – una veglia silenziosa è stata organizzata dal Forum cristiano-musulmano con il sostegno della MCB e numerosi altri gruppi in tutto il paese. Alle 06:30, candele e fiori blu, bianchi e rossi adornavano Trafalgar Square per la veglia.

Come tutti, noi piangiamo la devastazione causata da questi terroristi, che cercano e rivendicano la legittimità della fede islamica, e come tutti sosteniamo metodi efficaci per mantenere la nostra nazione e sicura, non possiamo lasciare che i terroristi vincano, dividendoci. Insieme, dobbiamo assolutamente stare uniti.

Annunci